Attività

Gerry Mottis (scrittore)
www.gerry-mottis.ch

Gerry Mottis presenterà il suo ultimo libro: “Terra bruciata, le streghe il boia e il diavolo”, Capelli editore.

Il libro ruota attorno a tre grandi processi reali d’inizio ‘600 e presenta come protagonista il nuovo boia di Valle, che entrerà pian piano in una crisi di coscienza. Con quest’opera l’autore si è proposto di riportare alla luce e narrare alcuni episodi terribili della vita in Mesolcina durante l’inizio del 1600. Tramite la lettura, la trascrizione, l’analisi e l’interpretazione dei documenti autentici relativi alla persecuzione delle streghe nelle valli (soprattutto i verbali dei processi e le sentenze trascritte dallo storico Moesano Cesare Santi, riportate sui quinternetti dai Cancellieri dell’epoca), sono emersi eventi, storie, date, personaggi, nomi, monumenti, affreschi, usi, costumi, tradizioni popolari, di cui si è servito per scrivere una storia il più possibile verosimile ma anche avvincente.

Originario della Val Leventina, risiede tra Lostallo GR e Camorino TI. Nato nel 1975, ha terminato gli studi in Letteratura Italiana, Filologia romanza e Archeologia paleocristiana e bizantina presso l’Università di Friburgo nel 2001.
È stato segnalato nei seguenti premi letterari:
  • Premio Dialogare 2017, con il racconto “Unbreakable” (indistruttibile) sul tema del bullismo a scuola.
  • Premio 2016 Cultura Grigione per gli operatori professionali, con l’opera “Terra Bruciata”
  • Primo premio @Faigirarelacultura.ch, promozione annua online per “Fratelli neri”, aprile 2015
  • Secondo classificato ex aequo Premio di Narrativa Pro Grigione Italiano (PGI) 2009
  • Terzo classificato Premio Term Bel di Domat-Ems 2008
  • Terzo classificato Festival dei Festival di Lugano 2007
  • Premio per la produzione professionale Cantone dei Grigioni per il progetto di romanzo “Terra bruciata”