THEATER


"ORA SI!"

COMPAGNIA FOLK-LORIC

con Mathias Hoby
Regia: Louis Spagna


Le composizioni e il rumore di fondo, la precisione fisica così come un umorismo succoso e vivace contribuiscono a una sinfonia commovente, poetica e senza tempo. Nel pezzo, la figura simile a un pappagallo, rigida ma adorabile scopre il mondo dei toni. Armeggiando con la varietà di rumori, suoni e toni, lo spettatore diventa parte di un viaggio musicale. Tutti i tipi di toni vengono raccolti, miscelati e conservati in piccole fiale.

Durante il corso del brano, Loric preparerà IL super mix. Il pubblico contribuirà al climax con percussioni corporee e voci cantate. Senza parole, il pezzo si destreggia con suoni, canti “senza senso”, gesti spiritosi, sguardi divertenti o danze selvagge.


MONOGATARI, STORIE DI PIOGGIA

TEATRO PAN

Regia di Cinzia Morandi
Con Viviana Gysin
Musica Irene Zucchinelli, Claudia Klinzing

Ispirato ai racconti ‘Youchi Kimura,
“In una notte di temporale” “On the seesaw bridge”
due storie, quattro personaggi, una narratrice e moltissimi strumenti.

Monogatari, in lingua giapponese "racconto", narra una storia di amicizia e di diversità. Nella prima storia i sensi allertati durante un temporale non fanno riconoscere alla preda il predatore. Da qui un dialogo inaspettato dove i personaggi si misurano con le proprie paure, aspettative, pensieri. Il fatto di non riconscersi nemici da loro un impulso straordinario a confrontarsi su altri piani.
La seconda storia in equilibrio come il ponte che sta per decidere della loro sorte. Si svolge fra due acerrimi nemici : una volpe e un coniglio ai lati opposti di un ponte dondolante pronto a precipitare nel fiume. La sola salvezza è trovare un’intesa in modo da salvarsi la pelle.
A volte si trovano nell’altro delle qualità che riconosciamo anche come nostre e i giorni di pioggia possono aiutare.

LA MARCHESA VON WURTTEMBERG-WINNENTAL VUOLE UN PALAZZO ALLA FRANCESE


Parodia in un atto monologato di Gianni Bertossa

con Marietta Jemmi


In collaborazione con la Pro Grigioni Italiano sezione Moesano, a 350 anni dalla nascita a Roveredo di Gabriele de Gabrieli, uno dei grandi architetti del barocco e il nuovo libro a lui dedicato. 

Un presupposto incontro fra la marchesa von Württemberg-Winnental e Gabriel de Gabrieli giovane architetto nato e cresciuto a Roveredo e attivo a Vienna. L’incontro non è del tutto semplice ed è organizzato dal conte Johann Adam Andreas von Liechtenstein. La marchesa è estremamente esigente per quanto riguardo a estetica e bellezza... In un accattivante monologo, l’esigente marchesa è ritratta in un divertentissimo italiano. Assoluta esclusività!

Marietta Jemmi, attrice grigionese è conosciuta specialmente al pubblico di oltralpe. Attiva nel cinema, nella televisione e nella radio oltre a una miriade di progetti per il teatro con la sua propria compagnia “Duo Liebestoll” e molteplici ruoli in qualità di moderatrice e doppiatrice per la Radiotelevisiun Svizra Rumantscha (RTR). Gianni Bertossa, nato nel 1959 e cresciuto a Roveredo, è attivo sia come autore, grafico, attore, operatore sociale e clown.


STORIE AL TELEFONO

Di e con Daniele Bianco

Uno strambo personaggio apre la sua grande valigia e ne tira fuori telefoni di tutte le forme ed epoche: con le cornette, i fili allungabili, con i tasti numerici e i dischi rotanti. Poi invita grandi e piccini ad accomodarsi e rispondere: dall’altro capo del telefono lui racconta le brevi e specialissime “Favole al Telefono” del sig. Gianni Rodari. Un’istallazione interattiva, dove grazie ai telefoni comunicanti un attore legge le favole di Gianni Rodari: fantastiche, delicate, divertenti brevi storie che possono essere ascoltate una dopo l’altra senza stancarsi mai. Una animazione teatrale che accoglie bambine e bambini incuriosendoli con degli oggetti che fanno parte di un immaginario “antico”.